Stampa  English version
Home > Archivio > Canto delle Pietre > Curriculum 2008 > Coro Amici Cantores

"Coro Amici Cantores"

Coro Amici Cantores
Il gruppo Amici Cantores esiste dal 1987. Suo scopo è lo studio e la valorizzazione del repertorio polifonico rinascimentale, con particolare predilezione per quello sacro.
Molti cantori hanno frequentato in Italia e all’estero corsi di musicologia e vocalità.
Il complesso si è esibito in vari centri di Lombardia (collaborando anche più volte con il Comune di Milano), Emilia, Lazio, Liguria,Piemonte, Toscana, Abruzzo, Marche e in Germania. La direzione è stata via via affidata, secondo i programmi, a direttori esterni quali Giovanni Barzaghi, Héctor Rodríguez, Giuseppe Maletto, Antonio Eros Negri, e ai membri interni Enrico De Capitani (attuale direttore), Carlo Pozzoli, Stefano Torelli, Roberto Paludetto.
Tra il 1992 e il 1997 sono state pubblicate alcune opere di polifonia sacra per le edizioni Paoline: "Victimae Paschali" con repertorio rinascimentale del tempo pasquale; "Verbum caro factum est" con repertorio rinascimentale del periodo di natalizio; "Mater misericordiae" e "Videte omnes populi" con brani di T.L. de Victoria; "Noel" con un’ antologia di canti antichi e popolari per il Natale.
Nel 2000, è uscito sempre per le Paoline "O sacrum convivium", con brani eucaristici di De Victoria, Palestrina e gregoriani.
Dal 1992 gli Amici Cantores sono costituiti in associazione culturale, all’ interno della quale opera anche stirps jesse, gruppo professionale dedito al canto gregoriano e alla musica medievale. Tra le partiture integrali in repertorio si segnalano la Messa Dum complerentur a 6 voci e i Responsori a 4 voci di De Victoria, la Messa Qual è il più grande amor a 5 voci di Palestrina, il mottetto Jesu, meine Freude a 5 voci di J. S. Bach, il Festino per il Giovedì Grasso a 5 voci di Banchieri, il Miserere a 2 cori di Allegri.